"ATTENZIONE: il sito www.csai.aci.it non Ŕ pi¨ aggiornato dal 24 febbraio 2017.
Per le novitÓ collegati al nuovo sito www.acisport.it"

 

News

11.03.2015
Elenco vetture scaduta omologazione che usufruiscono dei 4 anni di proroga

prima pubblicazione 13 dicembre 2006

 

Il Consiglio Mondiale della FIA nella riunione del 4 ottobre 2000 ha stabilito quanto segue:
 

"Salvo indicazioni contrarie sulla fiche di omologazione tendente ad escludere alcune evoluzioni, le vetture dei Gruppi A e N sono autorizzate, per un periodo supplementare di 4 (quattro) anni successivo allo scadere dell'omologazione, a partecipare ai rallies internazionali con l'esclusione delle gare valide per il Campionato del Mondo. Tali vetture parteciperanno e saranno classificate con le vetture omologate senza alcuna distinzione.
La partecipazione di tali vetture sarÓ accettata solo dietro presentazione alle verifiche della fiche di omologazione, anche se scaduta, a condizione che esse rimangano in assoluta conformitÓ con le specifiche tecniche di origine e siano in buono stato a giudizio dei Commissari Tecnici. La misura della flangia dei turbocompressori utilizzati e il peso minimo di tali vetture dovranno essere conformi a quelli in vigore per le vetture aventi analoghe caratteristiche"

Nella sua riunione del 10-11 novembre 2000 il Consiglio Sportivo Nazionale della CSAI ha deliberato di estendere, per un periodo di 4 (quattro) anni successivo allo scadere dell'omologazione le vetture di Gruppo A e N, a tutte le gare che si svolgono in Italia.

Qui di seguito si allega l'elenco delle vetture con i relativi anni di scadenza dell'omologazione FIA.

(nell'elenco predisposto dalla FIA la data contraddistinta dalla dicitura Fin/End Ŕ da intendersi l'anno di scadenza della Omologazione FIA da quella data la vettura Ŕ prorogata di 4 anni.)

esempio

Homol. n░      Description                        Debut/Start          Fin/end      prorogata fino al
B.M.W.          
A  5441           320I (E36) - 1'991 cc      01.01.1991            2004            2008

 scarica l'elenco a questo indirizzo


 Torna indietro