"ATTENZIONE: il sito www.csai.aci.it non è più aggiornato dal 24 febbraio 2017.
Per le novità collegati al nuovo sito www.acisport.it"

 

News

18.10.2015
SUCCESSO PER ANDREAS BAKKERUD AL FIA WORLD RALLYCROSS CHAMPIONSHIP

AL FRANCIACORTA INTERNATIONAL CIRCUIT “DANIEL BONARA” LA PROVA IRIDATA

 
Roma. Il norvegese Andreas Bakkerud, su Ford Fiesta team Olsberg della categoria Supercar, ha vinto oggi la penultima prova del FIA World Rallycross Championship. disputato al Franciacorta International Circuit "Daniel Bonara". Per il pilota si tratta del primo successo stagionale. Alle sue spalle lo svedese Johan Kristoffersson, con la Volkswagen Polo ufficiale. Il norvegese Petter Solberg, su Citroen, si è dovuto accontentare  del terzo posto, rimandando alla prova conclusiva in Argentina l'assalto al titolo iridato, già vinto nel 2014.
E' andata peggio al suo rivale Timmy Hansen (Peugeot 208), costretto al ritiro nella semifinale. Per la Peugeot la consolazione del titolo costruttori.

La categoria RX Lites ha visto un’accesa bagarre iniziale, dalla quale è emerso lo svedese Kevin Eriksson (Ford Fiesta), che ha preceduto il connazionale Kevin Hansen (Peugeot 208). Terzo il norvegese Joachim Hvaal (Citroen DS3).

Il norvegese Tommy Rustad, con una Volkswagen Polo, ha vinto tra le Supercar del Campionato Europeo, precedendo il francese Jean Baptiste Dubourg, al via con una Citroen C4, e l’altro norvegese Ole-Christian Veiby, sempre su Volkwagen Polo. A Rustad anche il titolo di categoria, visto che il diretto rivale, il francese Jerome Grosset Janin (Peugeot 208), si è fermato dopo il primo giro.

Il successo nella categoria S1600 del Campionato Europeo, ultima prova in programma della stagione, è andato al norvegese Ulrik Linnemann (Peugeot 208) dopo una lotta con il russo Nikita Misyulya (Skoda), giunto secondo. Terzo l’ungherese Krisztián Szabó (Skoda). Davide Medici, con una Renault Clio, si è fermato alle semifinali.

Sfortuna per Gigi Galli, al debutto con la inedita Kia Rio del neonato GGRX Team, fermato da un problema al motore. Gianni Morbidelli, invece, con l’Audi S3 del Team Münnich Motorsport, non ha sfigurato fornendo una prestazione in progressione.

L’evento ha ricevuto la visita del presidente FIA Jean Todt, il quale si è espresso assai favorevolmente: “Il rallycross è una disciplina entusiasmante, in grande crescita - ha dichiarato -  ed esprime un livello tecnico notevole. Le gare sono molto spettacolari e uno degli aspetti che più mi piace è il fatto che in pista si vedono correre molti giovani piloti”.

comunicato a cura della redazione privo di valore regolamentare


 Torna indietro