Aggiornamento regolamentare

10.04.2013
Regolamento Challenge Ronde Asfalto 2013

 

Si pubblica l’estratto dalla NS 1 – Cap. V – articolo 9, presente nella sezione "Annuario CSAI 2013", relativo al Regolamento in questione 

9. CHALLENGE ITALIA RONDE ASFALTO

9.1 Premessa
Viene organizzato uno Challenge denominato Italia Ronde Asfalto che si disputerà con ronde che si sviluppano con fondo asfaltato.
Lo Challenge si svolgerà su un massimo di 18 gare ed una finale. Per l'anno 2013 le gare verranno scelte con decisione discrezionale dalla S/C Rallies secondo le necessità temporali e territoriali. Per gli anni successivi le gare saranno prescelte in base alle migliori valutazioni (nelle precedenti edizioni) ad esclusivo giudizio della ACI/CSAI.
A tal fine le ronde che intendono candidarsi dovranno chiedere la presenza di un Osservatore,
La finale verrà prescelta a rotazione fra tutte le zone geografiche tra le gare che avranno ottenuto la migliore valutazione nell’anno precedente.

9.1.2 Organizzatori
--Ogni organizzatore che aderisce allo Challenge, compresa la Finale, dovrà prevedere iscrizioni gratuite per tutti i gli equipaggi interamente Under 21 (Conduttori nati dopo il 31 dicembre 1991).
Inoltre dovrà rimborsare il 50% della relative tasse di iscrizione ai vincitori di ogni classe, prevista al successivo art. 9.1.10, costituita da almeno tre partenti (con esclusione delle vetture Fuori Omologazione).
--Le tasse d’iscrizione saranno aumentate del 30% rispetto alle normali tasse previste per le Ronde , con esclusione per le vetture Fuori Omologazione che mantengono le tasse di iscrizione delle Ronde non titolate.
--L’evento sarà organizzato con un adeguato format di gara, con location di prestigio, abbinamento ad eventi collaterali e promozione televisiva.

9.1.3 Percorso
Fondo asfaltato, minimo km 8 massimo km 15, per la finale minimo km 14 massimo km 18.
Elevato standard sulla sicurezza.
Prevedere lo Shakedown obbligatorio nella finale, consigliato nelle altre.
Obbligo di dichiarare media superiore 80 km/h.

9.1.4 Partecipanti
I Conduttori, per avere diritto a partecipare alla finale, dovranno essersi classificati in almeno una gara.
Per la finale, in deroga all’art. 5.5 della NS 11 saranno ammesse 150 iscrizioni.

9.1.5 Calendario
Tutte le Ronde potranno essere organizzate esclusivamente nei mesi di gennaio, febbraio, marzo, agosto, novembre e dicembre. Potranno essere utilizzati i giorni limitrofi (ad esempio 1° aprile se la domenica dell’ultima settimana di marzo cade in aprile).
Il Calendario delle Ronde valide deve prevedere il seguente intervallo di tempo minimo tra le partenze di due ronde successive: 14 gg. se si svolgono nella stessa zona.

9.1.6 Vetture, Classi di cilindrata - Categorie
Concorreranno all’aggiudicazione dello Challenge Italia Ronde Asfalto le vetture dei seguenti Gruppi e Classi (ved. NS 11, art. 2.1.6):
--Gruppo A
--Gruppo N
--Gruppo R (escluse R4-R5)
--Super 1600
--Super 2000 (2.0 Atmosferico 1.6 Turbo) / R4, R5
--A8 / WRC
--RGT
--Racing Start
Per tutte le disposizioni relative alle vetture e alla loro suddivisione in classi di cilindrata si rinvia alla NS 11.

9.1.7 Punteggi di gara

La compilazione delle classifiche viene fatta con la somma dei quattro passaggi, non è previsto lo scarto.

9.1.8 Accesso alla Finale - Classifica
Avranno la priorità alla partecipazione alla finale tutti i conduttori qualificati. Gli eventuali posti disponibili potranno essere occupati, fino alla concorrenza del numero massimo di 150 iscrizioni da altri conduttori, i quali non prenderanno ne toglieranno punti ai partecipanti della finale dell’Italia Ronde Asfalto, ma concorreranno solo per la classifica della gara.
Qualora le iscrizioni pervenute nei termini dei conduttori qualificati alla finale superino il numero massimo di 150 verrà data la precedenza ai Primi Conduttori con l’età inferiore.

9.1.9 Finale Italia Ronde Asfalto
--La Finale si svolgerà entro la fine del mese di novembre.
--Il vincitore, sarà il primo classificato della classifica assoluta. La compilazione delle classifiche viene fatta con la somma dei quattro passaggi, non è previsto lo scarto.
--I conduttori qualificati non potranno cambiare gruppo/classe con cui si sono qualificati. I conduttori che si sono classificati in più gruppi/classi potranno iscriversi alla Finale Italia Ronde Asfalto limitatamente ad un solo gruppo/classe in cui si sono qualificati.

9.1.10 Saranno aggiudicate le seguenti Coppe ACI/CSAI di classe:
--NO - N1 - N2 - N3 - N4 - Super 2000 - AO - A5 - A6 - A7 - Super 1600 - A8/WRC - R1A - R1B - R2B - R2C - R3C - R3T - R3D - RGT - R4 - R5 - Racing Start - Under 23 - Femminile .

Premi
--Ai primi tre classificati assoluti della Finale Italia Ronde Asfalto sarà assegnata la priorità del secondo elenco internazionale (validità 1/1/2014)
--Ai vincitori di ogni Coppa ACI/CSAI prevista al precedente art. 9.1.10, sarà riconosciuta, a carico di ogni singolo organizzatore, l'iscrizione gratuita alle gare valevoli per lo Challenge Italia Ronde Asfalto dell’anno successivo.
--Al vincitore della classifica Primi Conduttori Under 23 sarà assegnata la partecipazione al Supercorso Federale CSAI previsto nel 2014.
--Ulteriori integrazioni ai montepremi saranno comunicate attraverso comunicati stampa e direttamente ai concorrenti con newsletter.

FORMAT ITALIA RONDE ASFALTO.
Verifiche Sportive e Tecniche
Obbligatorie verifiche in linea in zone non decentrate e frequentate.
Shakedown
Obbligatorio per la finale, consigliato per le altre.
Parco Partenza
In zona centrale, adiacente la partenza, ben delimitato.
Partenza
Zona centrale. Suggerito Palco rialzato, coreografia laterale con impianti audio e speaker.
Prova Speciale
Tutto il percorso della prova speciale deve essere controllato "a vista" dai Commissari di percorso. Devono essere inoltre collegati via radio tra loro lungo tutta la Prova Speciale.
Le postazioni dei Commissari di percorso dovranno essere concordate preventivamente con il Delegato alla Sicurezza ACI/CSAI ed opportunamente segnalate e numerate.
La partenza possibilmente con doppio gazebo, uno per i servizi ed uno per i concorrenti. Possibilmente delimitare con transenne, o tessuto / non tessuto, una corsia per i concorrenti. Consigliati gonfiabili e/o vele pubblicitarie.
Lo stop possibilmente allestito con doppio gazebo e lavagna tempi.
Parco Assistenza
Il parco assistenza, con sfondo asfaltato, dovrà essere situato in un luogo con adeguata visibilità, che possa attrarre un numero elevato di persone. Opportuna logistica e dimensioni idonee ad ospitare mezzi tecnici ed hospitality.
Arrivo
Zona centrale. Suggerito Palco rialzato, coreografia laterale con impianti audio e luci, speaker.
Premiazioni
La premiazione di almeno i primi tre equipaggi classificati deve essere fatta sul podio immediatamente dopo l'arrivo. Nel caso l'organizzatore desideri proseguirla in altro contesto, questa si deve svolgere in una prestigiosa sala alla presenza di autorità etc.

 


 Torna indietro